Archivi tag: Dior

Giano bifronte

La moda attuale presenta un grandissimo vantaggio: essendo molto varia per quanto riguarda forme, tagli e stili, riesce ad adattarsi magnificamente alla personalità di ognuna di noi. Ci sono donne che si riconoscono in uno stile estroso e vistoso, mentre altre si sentono a loro agio con abiti più discreti, caratterizzati da sobrietà e linearità. Questa vasta possibilità di scelta non deve stupire: la dualità di aspetti, spesso antitetici, è una componente del nostro essere. Facendo un parallellismo con lo stile letterario, ci viene subito in mente il periodo del barocco contrapposto a quello, appena successivo, di negazione a tutto ciò che questa fase rappresenta, in cui un ruolo centralissimo viene svolto dall’accademia poetica dell’Arcadia. Il primo si commenta da solo: il barocco viene istantaneamente associato all’irregolarità, al fasto, all’eccesso, mentre il periodo dell’Arcadia implica semplicità, ordine, simmetria, ispirazione classicheggiante e tradizione, senza però trascurare attualità, modernità, e voglia di sperimentare, preludio all’Illuminismo. Ecco che in passerella accanto a capi d’abbigliamento sobri e composti troviamo oro, ricami, lustrini e forme esuberanti; questi due aspetti convivono, concedendo a tutte la possibilità di sentirsi belle e speciali ogni giorno.

Fashion has a great advantage: because of the variety of shapes and styles, it adapts magnificently to our personality. There are women who recognize themselves in a whimsical and eye-catching style, while others feel comfortable in more discreet clothes, characterized by simplicity and linearity. This wide choice is not surprising: the duality of aspects, often antithetical, is a component of our being. Making a parallelism with literature, the opposition between the period of the Baroque and the one, which is the exact negation, in which a central role is played by the Arcadia poetic academy, immediately comes to mind. Baroque is instantly associated to irregularity, pomp, excess, while the period of Arcadia implies simplicity, order, symmetry, classical inspiration and tradition, without neglecting actuality, modernity, and the desire to experiment, prelude to the Enlightenment . During fashion shows, alongside sober clothes, we find gold, embroidery, sequins and exuberant shapes; these two aspects coexist, giving everybody the opportunity to feel beautiful and special each day.

arcadia dior Dior

arcadia dior 2 Dior

arcadia Chanel Chanel

arcadia armani Armani

arcadia elie saab Elie Saab

arcadia elie saab 2 Elie Saab

arcadia fendi Fendi

arcadia valentino Valentino

arcadia valentino 2 Valentino

arcadia valentino 3 Valentino

arcadia.png           Max Mara

arcadia dg Dolce & Gabbana

Annunci

“L’eleganza, i monili, le acconciature sono i simboli peculiari delle donne, di questi gioiscono e si vantano.” Tito Livio

Come sempre gli antichi non ci deludono mai e, in fatto di donne, avevano capito tutto, anche se, ad essere sinceri, da parte nostra non abbiamo mai fatto nulla per tenere nascosta questa “piccola” debolezza, diventata un tratto distintivo del nostro essere donna. L’attrazione per gli abiti ma soprattutto per i gioielli è leggendaria e ognuna di noi in cuor suo sa di non poterne fare a meno. Con la bella stagione poi, la scelta diventa ancora più vasta, complice la possibilità di spaziare sia in colori, che in materiali e perché no, anche in forme. Una moda che si è diffusa tra le star già dall’anno scorso ma che sembra perdurare ancora oggi, è quella lanciata da Dior: si chiamano Tribales “mise en Dior” e sono orecchini divertenti, colorati e molto giovanili. Il loro segreto è l’asimmetria: si compongono di due perle, una più piccola e una più grande, il retro dell’orecchino, e tale particolare forma conferisce a questo stupendo accessorio l’aspetto tribale, caratteristica che ha ispirato il loro nome. Riprodotti anche in versione più economica, sono versatili, abbinabili con tutto e pratici: cosa si può desiderare di meglio nel nostro portagioie?

As always the ancients never let us down and talking about women, they had it all figured out, though, to be honest, we have never done anything to keep this “small” weakness hidden, weakness that is now a hallmark of our being woman . The attraction for clothes but especially for jewels is legendary and we know we can not do anything without these accessories. During summer season, then, the choice becomes even wider, thanks to the possibility to choose colors, materials and why not, even forms. A trend that has spread last year among VIPs, but that seems to persist even this year, is the one launched by Dior: they are called Tribales “mise en Dior” and they are fun, colorful and very youthful earrings. Their secret is the asymmetry: two beads, a smaller and a larger, and this particular form gives this wonderful accessory a tribal appearance, the characteristic that inspires their name. Reproduced in cheaper version they are versatile, easily combined and practical: What more could you want in your jewel-case?

tribales

tribales 2

tribales 3

tribales 4

tribales 5

tribales 6

tribales 7

tribales 8

tribales 9

L’autunno diventa sgargiante

L’autunno è ormai alle porte e nostro malgrado ci toccherà mettere via gli adorabili e sgargianti vestitini mai utilizzati durante questa troppo piovosa estate. Ma non disperate, l’autunno non è più sinonimo di abbigliamento rigorosamente marrone grigio o nero: OSATE! prendete spunto da Elisabetta Franchi, che lascia grande spazio a bianchi candidi, rossi vivaci e delicate tonalità rosa cipria; oppure da Moschino, che ha realizzato una stravagante collezione dai colori accesissimi, tra cui il giallo; o ancora da Luisa Spagnoli, che propone tonalità di blu molto brillanti. per quanto riguarda scarpe e accessori, il colore sgargiante sembra d’obbligo, come vediamo nelle borse firmate Jimmy Choo, Stella McCartney, Bulgari, La Fille des Fleurs e Fendi, e nelle scarpe realizzate da Gucci, Valentino e Dior. Non ci resta che sperare che questi magnifici colori scaccino via la tristezza dell’inizio delle attività!

Autumn is almost upon us Valentino and we’ll put away in spite of our adorable Valentino and snazzy outfits ever used during this rainy summer. But do not despair, the autumn is no longer synonymous with clothing strictly brown, gray or black: DARE! Take a cue from Elisabetta Franchi, which leaves great space for white-white, bright red Valentino and delicate powder pink shades; or by Moschino, who has created a whimsical collection, including the yellow; or even by Luisa Spagnoli, which offers very bright shade of blue. regard to shoes Valentino and accessories, the flamboyant color seems a must, as we see in bags signed Jimmy Choo, Stella McCartney, Bulgari, La Fille des Fleurs and Fendi, and in shoes made by Gucci, Valentino and Dior. We can only hope that these magnificent colors beadle away the sadness of the beginning of activities!