Archivi tag: Dolce & Gabbana

Giano bifronte

La moda attuale presenta un grandissimo vantaggio: essendo molto varia per quanto riguarda forme, tagli e stili, riesce ad adattarsi magnificamente alla personalità di ognuna di noi. Ci sono donne che si riconoscono in uno stile estroso e vistoso, mentre altre si sentono a loro agio con abiti più discreti, caratterizzati da sobrietà e linearità. Questa vasta possibilità di scelta non deve stupire: la dualità di aspetti, spesso antitetici, è una componente del nostro essere. Facendo un parallellismo con lo stile letterario, ci viene subito in mente il periodo del barocco contrapposto a quello, appena successivo, di negazione a tutto ciò che questa fase rappresenta, in cui un ruolo centralissimo viene svolto dall’accademia poetica dell’Arcadia. Il primo si commenta da solo: il barocco viene istantaneamente associato all’irregolarità, al fasto, all’eccesso, mentre il periodo dell’Arcadia implica semplicità, ordine, simmetria, ispirazione classicheggiante e tradizione, senza però trascurare attualità, modernità, e voglia di sperimentare, preludio all’Illuminismo. Ecco che in passerella accanto a capi d’abbigliamento sobri e composti troviamo oro, ricami, lustrini e forme esuberanti; questi due aspetti convivono, concedendo a tutte la possibilità di sentirsi belle e speciali ogni giorno.

Fashion has a great advantage: because of the variety of shapes and styles, it adapts magnificently to our personality. There are women who recognize themselves in a whimsical and eye-catching style, while others feel comfortable in more discreet clothes, characterized by simplicity and linearity. This wide choice is not surprising: the duality of aspects, often antithetical, is a component of our being. Making a parallelism with literature, the opposition between the period of the Baroque and the one, which is the exact negation, in which a central role is played by the Arcadia poetic academy, immediately comes to mind. Baroque is instantly associated to irregularity, pomp, excess, while the period of Arcadia implies simplicity, order, symmetry, classical inspiration and tradition, without neglecting actuality, modernity, and the desire to experiment, prelude to the Enlightenment . During fashion shows, alongside sober clothes, we find gold, embroidery, sequins and exuberant shapes; these two aspects coexist, giving everybody the opportunity to feel beautiful and special each day.

arcadia dior Dior

arcadia dior 2 Dior

arcadia Chanel Chanel

arcadia armani Armani

arcadia elie saab Elie Saab

arcadia elie saab 2 Elie Saab

arcadia fendi Fendi

arcadia valentino Valentino

arcadia valentino 2 Valentino

arcadia valentino 3 Valentino

arcadia.png           Max Mara

arcadia dg Dolce & Gabbana

Annunci

O Iris, dea dell’arcobaleno, dalle ali dorate e dal mantello di mille colori!

Nel precedente articolo riguardante l’autunno, ho parlato di uno dei protagonisti della stagione, il colore. Tuttavia ci sono altri elementi che rischiano di rubare la scena: le cappe e le mantelle. Scomparse dal palcoscenico per un po’ di tempo, tornano in grande stile: romantiche, aristocratiche, richiamano il mondo delle favole. Dolce e Gabbana propone un modello con cappuccio e maniche a tre quarti, ma ciò che la rende davvero unica è il decoro, fiabesco, appartenente a un mondo surreale, a metà tra Alice nel paese delle meraviglie e l’affascinante mondo delle più famose principesse, mondi che donano la capacità di sognare pur rimanendo avvolti nella magia e nel mistero. Valentino invece non lascia molto spazio all’immaginazione e propende più alla semplicità e all’essenzialità, rifacendosi ad un modello che richiama la moda degli anni ’60.  Certamente ragazze noi siamo abituate ai comodi piumini per andare a scuola con il peso della cartella però, perché non arricchire il nostro guardaroba per una serata speciale?

In the previous article about autumn I talked about one of the protagonists of the season, the color. However, there are other elements that are likely to steal the show: the hoods and capes. Disappeared from the stage for some ‘time, they are back: romantic, aristocratic, recall the world of fairy tales. Dolce and Gabbana offers a model with three-quarter sleeves and hood, but what makes it really unique is the decoration, fabulous, belonging to a surreal world, a cross between Alice in Wonderland and the fascinating world of the most famous princesses worlds that give the ability to dream while remaining shrouded in magic and mystery. Valentino instead does not leave much to the imagination and favors more to the simplicity and essentiality, referring to a pattern that recalls the fashion of the 60s. Certainly we are used to the cozy duvet to go to school with the weight of the school bag but, why don’t we  enrich our wardrobe for a special evening?